domenica 20 novembre 2016

TARTELETTE ALLE MANDORLE CON NAMELAKA AL FONDENTE

Gusci di frolla alle mandorle con questa crema che ho scoperto veramente versatile. Le foto sono delle uniche rimaste.......


INGREDIENTI PER LE TATELETTE
Pate sucrèe di Hermè

150 gr. di burro pomata
250 gr. di farina 00
30 gr. di farina di mandorle
95 gr. di zucchero a velo
1 pizzico di sale
1 bacca di vaniglia
1 uovo



PROCEDIMENTO

Lavorare il burro morbido con lo zucchero aggiungere i semi della bacca di vaniglia ed il sale. Incorporare l'uovo e le farine formare un panetto, mettere in frigo a raffreddare per almeno 2 ore. 




Stendere l'impasto circa 4mm e tagliarlo con un tagliabiscotti della forma che più preferite (rotonda o a fiore) adagiarla dentro uno stampo per muffin in silicone e premere leggermente, io ho usato un bicchierino che avevo di misura. Bucherellare il fondo con una forchetta e riempire con dei fagioli, oggi ci sono quelli in ceramica molto comodi. Procedere con la cottura in bianco in forno a 170° per circa 15 min, poi togliere i fagioli e passarli ancora 5 min. a forno spento.

  


INGREDIENTI PER LA NAMELACA AL FONDENTE
Ricetta di DOLCEMENTE SALATO

125 gr. di cioccolato fondente al 60%
100 gr. di latte intero
5 gr. di sciroppo di glucosio
2,5 gr. di gelatina in fogli
200 gr. di panna fresca



PROCEDIMENTO

Fondere il cioccolato ed ammollare la gelatina in acqua fredda. In una casseruola portare il latte ad ebollizione, spegnere ed aggiungere il glucosio e la gelatina ben strizzata, mescolare per fare sciogliere bene il tutto. Versare un terzo della miscela fondente sul cioccolato fuso e mescolare energicamte dal centro verso i bordi. Procedere per gli altri due terzi sempre dal centro verso il bordo fino ad avere un composto omogeneo. Ora aggiungere la panna fredda di frigo e lavorare il tutto con il minipimer cercando di inglobare meno aria possibile. Si formeranno molte bollicine ma lasciando riposare un po l'impasto e battendo il contenitore su un piano potremo rimuovere con un cucchiaio le bolle risalite in superficie. Coprire con una pellicola a contatto e far riposare in frigo per almeno 12 ore meglio 24. La nostra namelaka è pronta si può montare come una ganache o lasciare così si può utilizzare nella sac a poche tiene molto bene la forma, in frigo si rassoda, si può surgelare.



La crema è fantastica a metà tra una ganache e una mousse.


Volendo si può utilizzare per fare dei bicchierini golosi gustandola al cucchiaio.


Che dire io credo proprio che la utilizzerò più spesso provando anche altri gusti, 
promossa a pieni voti.


Perchè non provate anche voi .....
Buona domenica


ROBIN

1 commento:

  1. È vero, la namelaka è davvero molto versatile... ed è cremosissima

    RispondiElimina