mercoledì 10 aprile 2019

MESDAMES ET MESSIEURS Le Cannelès De Bordeaux

W la France, i dolci francesi sono la mia passione mi piace mangiarli quando vado in costa azzurra e soprattutto mi piace replicarli.Innanzi tutto dovrete procurarvi lo stampo apposito io ne ho uno da 18 mini Cannelès.


INGREDIENTI

1/2 L. di latte
                                                      2 uova intere + 2 tuorli
1/2 bacca di vaniglia
1/2 bicchiere di rhum
100 gr. di farina
250 gr. di zucchero
1 pizzico di sale
30 gr. di burro + 50 gr per imburrare gli stampi



PREPARAZIONE

Far bollire il latte con la vaniglia e i 30 g. di burro.
In una ciotola setacciare la farina, aggiungere lo zucchero 
il sale le uova e il latte caldo.
Amalgamare il tutto fino ad ottenere una pastella simile alle crepes. 
Lasciar raffreddare quindi aggiungere il rhum, 
a questo punto porre in frigo per 24 ore.
Imburrare bene gli stampi e metterli a raffreddare, 
quindi riempirli a metà con il composto ben freddo.
Cuocere in forno ventilato a 210° per i primi 5 min.
 poi abbassare a 175° e continuare la cottura per cira 50/ 60 min.
 sempre ventilato.
Devono essere ben caramellati fuori e morbidi dentro,
 togliere dagli stampi ancora tiepidi.  



Io ho fatto metà dose e ho riempito tutti i fori dello stampo.

Da provare 

Salutissimi
ROBIN

FRITTELLE DI MELE..........AL FORNO

Chi lo ha detto che bisogna sempre friggere......io friggo nel forno😀



Guardate che meraviglia, delle invitanti frittelle dorate e gonfie, 
mangiate tiepide direttamente dalla teglia..... 


INGREDIENTI 

130 gr. di farina
100 ml. di latte
20 gr. di zucchero ( anche 50)
1 uovo medio
1 cucchiaio di olio di semi
1 cucchiaino di lievito per dolci
la scorza di mezzo limone bio (facoltativa)
2 belle mele renette
zucchero a velo qb




PROCEDIMENTO per  la pastella

Con una frusta sbattere l'uovo con il latte, aggiungere l'olio
 e poi gli ingredienti secchi.
Deve risultare una pastella piuttosto densa.


Sbucciare le mele, e con l'apposito attrezzo togliere il torsolo,
e affettarle circa mezzo centimetro.
A questo punto intingerle  nella pastella
 e posizionarle su una teglia ricoperta di carta forno.
Dovete avere l'accortezza che restino ben ricoperte ma senza esagerare, dovete sporcarvi le mani e spalmare la pastella con le dita.
Cuocere a 180° per circa 30 Min.



Ed ecco qua le frittelle o quasi appena tolte dal forno.



Una generosissima spruzzata di zucchero a velo e una foto.....prima che spariscano.

Salutissimi

ROBIN
  


mercoledì 30 gennaio 2019

TORTA ALL'ACQUA

Non mi ricordo dove l'ho scovata questa  torta senza uova, latte, burro,
 ma si può fare  ed è anche buona.




INGREDIENTI

375 ml. di acqua
 ( io ho messo lo stesso quantitativo in succo di arancia)
240 gr. di zucchero
360 gr. di farina 00
75 gr. di olio di semi (io mais)
la scorza di un limone grattugiata
una bustina di lievito




PROCEDIMENTO

In una ciotola emulsionare il succo con l'olio usando il minipimer.
In un'altra ciotola unire farina , lievito, zucchero e la scorza di limone .
Rovesciare la parte liquida sulle polveri e amalgamare il tutto con le fruste 
fino ad ottenere un composto omogeneo.
 Versare il composto in una teglia di 22 cm foderata di carta forno.
Cuocere  a 170° ventilato per circa 50 min.

Una volta uscita dal forno e raffreddata l'ho ricoperta con una glassa molto
 liquida fatta con lo zucchero a velo ed il succo d'arancia.



Il risultato è una torta soffice leggera ideale per la colazione o la merenda .



Alla prossima
ROBIN

giovedì 24 gennaio 2019

TARTE FONDENTE E CAFFE'

Curiosando sul web sono capitata nel blog IN LOWE WHIT CAKE ,strepitoso e così mi sono lasciata letteralmente affascinare ed ho provato anche io a imitare una sua  tarte.


La preparazione è stata un pò lunga ma ne è valsa la pena, è composta da :
sablee alle mandorle
crema frangipane alle mandorle
namelaka al fondente
ganache al caffè
macaron al cioccolato
nocciole ricoperte da caramello per decorazione


SABLEE ALLE MANDORLE

150 gr. di farina 00
96 gr. di burro freddo
56 gr. di zucchero a velo
19 gr. di farina di mandorle
30 gr. di uova
un pizzico di sale
scorza di limone facoltativa

Nella planetaria con la foglia miscelare la farina con il burro freddo lo zucchero e le mandorle, aggiungere l'uovo leggermente sbattuto e il sale. Appena si compatterà lavorare appena un po con le mani formare un panetto
e mettere a rassodare in frigo almeno 2 ore.
Stendere la pasta ad uno spessore di 3-4 mm.
e foderare una teglia da 22 cm. facendo un bordo laterale di 2 cm.
Mettere in freezer per 15 minuti nel frattempo preparare la crema frangipane.

CREMA FRANGIPANE ALLE MANDORLE

60 gr. di burro morbido (pomata 20°-25° )
60 gr. di zucchero a velo
60 gr. di uova
60 gr. di farina di mandorle
24 gr. di farina 00
un pizzico di sale

Nella planetaria unire burro zucchero e sale e montare con la foglia
 fino ad ottenere una crema.
Aggiungere le uova e le polveri fino ad ottenere una massa omogenea.
Riempire con questo impasto il guscio di frolla e livellare, lasciare un piccolo margine intorno perchè gonfierà in cottura.
Cuocere in forno ventilato a 160° per circa 20 min.
Per questa crema da forno gli ingredienti hanno tutti lo stesso peso,
in più viene aggiunta una piccola percentuale di farina.



NAMELAKA  AL FONDENTE
La ricetta la trovate qui
Una volta pronta metterne una parte dentro a degli stampi in silicone,
 io ho usato questi a cubo, e porre in freezer a rassodare,
 potete usare anche delle mezze sfere.

GANACHE AL CAFFE'

150 gr. di cioccolato bianco
50 gr. di panna fresca
mezza tazzina di caffè
mezzo cucchiaino di caffè in polvere

Sminuzzare il cioccolato. Scaldare la panna con il caffè, toglierla dal fuoco prima che raggiunga il bollore e versarla sul cioccolato fino a farlo sciogliere. Mettere in frigo a rassodare.



MACARON AL CIOCCOLATO

125 gr. di farina di mandorle bianche
25 gr. di cacao in polvere
150 gr. di zucchero a velo
50 gr. di albumi (A)
150 gr. di zucchero semolato
50 gr. d'acqua
50 gr. di albumi (B)

Miscelare farina di mandorle, cacao e zucchero e setacciare il composto eliminando eventuali granelli grossi che rimangono nel setaccio. Unire la prima parte di albumi (A) e mescolare bene per ottenere un impasto denso e compatto. La seconda parte di albumi va montata con lo sciroppo di zucchero semolato e acqua a 121°. Ottenuta la meringa italiana unirla al composto facendo attenzione a non smontarla. Con la sac a poche fare dei mucchietti sulla teglia ricoperta da carta forno quindi lasciar riposare 30 min.
 Cuocere in forno ventilato a 145° per circa 15 min.
 Lasciar raffreddare e staccare delicatamente dalla carta forno.



NOCCIOLE CARAMELLATE

Preparate un caramello, immergete le nocciole che avrete infilzato con uno stuzzicadenti, lasciate colare l'eccedenza ed immergetele per pochi secondi in un bicchiere di acqua fredda. 
Lasciar asciugare su carta forno.



ASSEMBLAGGIO

Posizionare sulla torta i cubi di namelaka, riempire una sac a poche con la namelaka ed una con la ganache al caffè quindi fare dei ciuffi di crema riempiendo gli spazi, farcire i macaron con la ganache al caffè e posizionarli a piacimento sulla torta, guarnire infine con le nocciole caramellate. 




Ci ho messo quasi più tempo a scrivere il post che a fare la torta .



Che bella fettona


Alla prossima

Salutissimi ROBIN

mercoledì 23 gennaio 2019

BON BON TIRAMI SU

Ricettina veloce e strepitosa vista sul web e subito provata



Ingredienti solo 5

250 gr.di mascarpone
160 gr. di savoiardi ridotti in polvere
80 gr di caffè della moka freddo
60 gr. zucchero a velo
cacao amaro qb


PREPARAZIONE
In una ciotola montare con le fruste il mascarpone con il caffè,
 aggiungere gli altri ingredienti e porre in frigo a rassodare qualche ora.
Prelevare quindi delle piccole porzioni di impasto, modellare delle palline e rotearle nel cacao amaro.
Facile e veloce.



NB. non cambiare le dosi perchè sono bilanciate molto bene , gustandolo si ha la sensazione di mangiare un boccone di un normale tirami su.


Vi consiglio di provarli al più presto
Salutissimi
ROBIN

martedì 1 gennaio 2019

BUON ANNO

UN FELICE 2019 A TUTTI QUELLI CHE SONO PASSATI DI QUA






Io ho iniziato l'anno facendo colazione con una di queste cioccolate su stecco la ricetta la trovate qui


Buon annissimo

ROBIN

venerdì 28 dicembre 2018

UN ALBERO DI NATALE UN PO PARTICOLARE

Eccolo qui il mio albero le decorazioni sono fatte con le scatolette di tonno e sardine proprio così.......




Ma vediamo nel dettaglio tutte le decorazioni
ovviamente ho usato tutte cose riciclate per abbellirle
Innanzi tutto ho ritagliato da vecchi giornali delle foto di angioletti
poi ho utilizzato: ovatta, decorazioni in legno, feltro, cordini avana e bianco,
legnetti, pigne, bacche, cristalli, polvere con brillantini.....e ovviamente tanta fantasia.























Salutissimi 
ROBIN

giovedì 27 dicembre 2018

SEGNAPOSTO PER LA TAVOLA DI NATALE

Cioccolata calda su stecco .
Questi piccoli cubetti sono formati da una miscela per fare la cioccolata calda vanno sciolti in una tazza di latte bollente.



Adesso vi spiego la ricetta, è molto semplice però l'effetto è assicurato.


Con un sacchettino ed un nastrino ed un'etichetta diventano
 dei simpatici regalini.


ECCO IL NECESSARIO

230 gr. di cioccolato
25 gr. di zucchero a velo
15 gr. di cacao
25 gr. di maizena 

Per decorare
riccioli di cioccolato qb.
cucchiaini di legno o stecchi per gelato 


Procedimento
In una terrina  mescolare tutte le polveri e setacciarle.
Far sciogliere il cioccolato quindi aggiungere il resto e mescolare bene.
Versare il composto negli stampi e dopo qualche minuto inserire
 il cucchiaino di legno.
Sopra ho messo anche dei riccioli di cioccolato ma si possono anche spolverare con spezie varie per  aromatizzarli oppure usare granella di frutta secca o piccoli zuccherini colorati o marshmallows.
Porre in frigo a rassodare 


A me sono venuti esattamente 9 cubotti con lo stampo che avevo, si possono usare anche gli stampi del ghiaccio o dei bicchierini di plastica per il caffè riempiti per un terzo.

Stampi e cucchiaini li ho trovati in un prodotto LIDL
C'è lo stampo a cubi e quello a forma di tazzina+ 36 cucchiaini.


Provati e funzionano anche bene 

Salutissimi
 ROBIN

mercoledì 26 dicembre 2018

TORTA DI NATALE

Ho scoperto il cioccolato Ruby una varietà di cioccolato rosa , ma proprio rosa che nasce così da una particolare fava di cacao, non potevo non provarlo e a Natale...........



  LE DECORAZIONI FATTE CON RUBY



UN PICCOLO BUFFET


AL TAGLIO PRIMA CHE SPARISSE


UNA BELLA FETTONA


Che dire molto laboriosa ma di sicuro effetto , la torta era composta da dischi di pan di spagna bagnati con latte e Baileys, tre creme alla frutta, limone arancio e fragola, una copertura di crema al burro e decorazioni fatte con tutti i tipi di cioccolato.
Una torta di una freschezza quasi disarmante internamente che contrastava con la ricchezza dell'esterno tutto sommato ben bilanciata.
Per la ricetta mettevi comodi

PAN DI SPAGNA 

Un pan di spagna classico fatto con queste proporzioni 
30 gr. di farina , 30 gr. di zucchero per ogni uovo
montato molto bene e diviso in 2 basi da 22 cm.

CREME DI FRUTTA  LEGGERISSIME
Prese sul sito Chiarapassion

50 ml. di succo di limone filtrato
250 ml. di acqua
50 gr. di maizena 
180 gr di zucchero
25 gr. di burro opzionale
scorza grattugiata di 2 limoni
   
In un pentolino mescolare zucchero,maizena e scorza, aggiungere l'acqua, porre sul fuoco e far raggiungere il bollore, si addenserà velocemente in un paio di minuti,poi togliere dal fuoco.
Aggiungere il succo di limone e il burro se volete e mescolare bene, far intiepidire coperta da una pellicola a contatto ed usare a piacere.
Io l'ho colata in uno stampo da 20 cm in modo che raffreddando
 mi restasse un  disco.

Per la crema all'arancia 

250 ml. di cucco d'arancia filtrato
50.ml. di acqua
120 gr. di zucchero
50 gr. di amido di mais
25gr. di burro opzionale
la scorza grattugiata di 2 arance

Stesso procedimento di quella al limone ma in questo caso mettendo tutti gli ingredienti subito non come quella al limone che viene aggiunto alla fine.Colata in uno stampo da 20 cm.

Per la crema alla fragola

250 ml. di acqua
120.150 gr. di zucchero
50 gr. di amido di mais
120 gr. di polpa di fragole filtrata
25 gr. di burro opzionale

Come quella al limone colata in uno stampo da 20 cm.

Queste creme una volta fredde diventano gelatinose ma ritornano cremose mescolandole con una frusta, aggiungendo 125. gr. di panna montata diventano delle mousse alla frutta.
Una volta fredde sono profumatissime.

CREMA AL BURRO

250 gr. di burro
500 gr. di zucchero a velo
3 cucchiai di latte
vaniglia

In una terrina sbattere il tutto finchè non diventa una crema.


DECORAZIONI AL CIOCCOLATO. 

Cioccolato fondente, al latte, bianco e.......Ruby.
stampi per forme tridimensionali

Ho sciolto il cioccolato di tutti i colori e l'ho messo a mucchietti dentro gli stampi con uno stecchino ho creato dei ghirigori, lo spessore deve essere almeno mezzo cm.,e poi l'ho messo a solidificare in freezer. In una teglia rettangolare ho fatto la stessa cosa creando una mattonella che poi ho spezzettato per decorare la torta.

MONTAGGIO

Dividere le due torte in due creando 4 dischi di pan di spagna.
Dentro un anello da 22 cm.sistemare  il primo disco di pan di spagna bagnarlo con latte e Baileys, posizionare il primo disco di crema di frutta e riempire lo spazio intorno con la crema al burro, continuare con il secondo disco di pan di spagna, le creme e la crema di burro intorno nello spazio, 
( ricordate il pan di spagna è 22 cm, le creme sono state fatte in stampi da 20), finire con il pan di spagna e mettere a rassodare un po in freezer.
Togliere dal freezer e quindi dallo stampo e ricoprire con uno stato generoso di crema al burro lisciando bene, riporre di nuovo in freezer a rassodare.

DECORAZIONE

Preparare il cioccolato sciolto in questo caso Ruby.
Togliere la torta dal freezer, a questo punto sarà ben fredda, e così deve essere per fare le colature.
Con un cucchiaino far colare sul bordo delle piccole quantità di cioccolato a piacere il freddo della torta lo farà rapprendere velocemente creando le colature irregolari. Finito il bordo procedere anche ricoprendo la parte superiore lisciando bene con una spatola.
A questo punto guarnire con le decorazioni di cioccolato, io ho messo anche dei cioccolatini, e riporre in frigo fino al momento di servire.

Il cioccolato Ruby è dolce come quello bianco con una unica differenza ha un leggero sentore di frutta, è molto particolare .

Provatelo e non ve ne pentirete io l'ho preso su internet.

Che dire vi auguro ancora buone feste 

Augurissimi
ROBIN




martedì 25 dicembre 2018

BUON NATALE


UN FELICE NATALE A TUTTI



ROBIN